martedì 29 gennaio 2013

Sorprendente Santangelo e 5 qualifiche agli Italiani per gli Aurassini!!!!!!

Domenica 27 gennaio presso la piscina Gymnasium Scafati si sono svolti i Campionati Regionali Assoluti di nuoto per salvamento. L’auras ha presentato una squadra seguita dal dt Carlo Picconi, composta da 10 atleti: Filippo Perrella, Fabio Fiorillo, Gianluigi Buono, Penniello Giuseppe, Santangelo Stanislao, Vuolo Giuseppe, Messina Valerio, Lambitelli Alexandra e Arianna Mosca, la più giovane della squadra
Il più sorprendente di questa giornata di gare è stato senza dubbio Santangelo, che nonostante avesse sulle gambe i 100 stile libero della scorsa settimana,in una sola giornata ha partecipato a ben sette gare( 4 individuali e 3 staffette). In tutte le gare a cui ha preso parte è riuscito a migliorare i suoi personali, già ottimi, e non di poco. Nella gara 200 Superlife (75 Stile, 25 trasporto, 50 pinne e torpedo e 50 con torpedo e manichino), la gara più dura del salvamento, Stani ha toccato il muro con il crono di 2’36”, dopo una gara testa a testa con Mariano Carpentieri, ex atleta della nazionale assoluta. Il tempo è ottimo per la sua giovane età, ed ha oltrepassato il tempo limite necessario per la qualificazione ai campionati italiani di categoria di ben 6 secondi!!!! Manca un solo secondo e mezzo per qualificarsi per i campionati italiani assoluti primaverili. Anche nella gara trasporto manichino è riuscito a scendere sotto il muro dei 40”, migliorando il suo personale di ben due secondi.
Nella pinne e torpedo , pur avendo i soliti problemi con l’aggancio a metà gara, è riuscito a migliorare di un secondo il suo miglior crono, ottenendo anche qui qualifica per i campionati italiani.
Infine nella gara con pinne,ultima in programma,Stani ha riconfermato la qualifica agli italiani , con un secco 1’04”,nonostante avesse avuto un crampo nella staffetta mista disputata pochi minuti prima.
Per quanto riguarda tutti gli altri, ottime anche le prove di Alexandra Lambitelli e Arianna Mosca.
Alexandra alla sua prima gare nel settore salvamento, è riuscita a qualificarsi nel trasporto manichino con il crono di 48” uno dei migliori tra le atlete ischi tane. Altrettanto soddisfacenti è stata la prova della Mosca che riesce a piazzarsi di poco alle spalle della compagna di squadra e ad entrare a pieno diritto tra le più forti della manifestazione. Anche nella prova con le pinne,le due isolane hanno dato prova delle loro capacità e nonostante fossero più piccole rispetto alle altre entrambe si sono piazzate a metà classifica.
Tra i maschi,spiccano le prove degli esordienti Buono e Messina che alla loro prima esperienza nel settore agonistico riescono a rientrare nelle parti alte della classifica,denotando l’ottima qualità degli allenamenti del Coach Picconi.
Per quanto riguarda i più esperti,Vuolo non si smentisce e conferma le sue grandi capacità,ottimo l’07” nella gara con il torpedo che lo conferma uno dei migliori atleti in questa disciplina,e l 1’10” nella gara con pinne. Di grande spicco anche le prove di Perrella e Penniello entrambi confermano i loro tempi ottenendo punti utili per la classifica annuale per società.
Anche il ritorno di Fiorillo è stato spettacolare,l’atleta aurassino conferma i croni del passato nonostante la lontananza dalla vasca di circa due anni,e manca di un soffio la qualifica nei 100 torpedo.
Ma l’Auras non stupisce solo nelle gare individuali, ottime anche le staffette dove oltre ai miglioramenti cronometrici è arrivato anche un ottimo quarto posto assoluto. Insomma una giornata da incorniciare!!!
Santangelo

Vuolo

I sette ragazzi dell'Auras

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...