martedì 31 dicembre 2013

Buon anno nuovo!!!

e con i due video che riassumono l'anno che sta per terminare, auguriamo a tutti voi un felice e buon 2014!!!  ci vediamo domani a San Pietro per il primo tuffo dell'anno!!!!



sabato 28 dicembre 2013

Primo tuffo dell'anno!!!!


Il 1 gennaio tutti a San Pietro per il primo tuffo dell'anno!!! Appuntamento ore 11.45... Vi aspettiamo!!!!

sabato 21 dicembre 2013

Babbo Natale in Piscina!!!!!!


Primo appuntamento per le attività natalizie dell'Auras, il 23 dicembre presso la piscina comunale.
poi il primo gennaio bagno a mare presso la spiaggia di San Pietro mentre il 6 la befana in piscina.
Sono invitati a partecipare alla manifestazione tutti i soci e non.




domenica 8 dicembre 2013

Grandissimo 100 Stile Libero per Stani Santangelo!!!!


Domenica 8 dicembre presso la piscina “Balnea” di Battipaglia,si sono svolti i “Campionati Regionali Assoluti di Nuoto” manifestazione di alto rango nel mondo del nuoto regionale,seconda come importanza solo ai “Campionati Italiani”. Non poteva mancare una rappresentativa isolana a questa manifestazione: L’Auras Ischia. Dopo gli ottimi risultati ottenuti due settimane fa,dai più piccolini del settore propaganda,questa volta è toccato ai più “anziani” in particolare a Stani Santangelo 96’. Il nostro atleta dopo aver conquistato la qualifica ai “Campionati Italiani di Salvamento”,si è messo alla prova anche nel mondo del nuoto “puro”, nella gara regina i “100m stile libero” nota specialità conosciuta anche da chi di nuoto non se ne intende. Come al solito ,la distanza dal campo gara,è costata al nostro atleta un lungo e scomodo viaggio tra traghetto e macchina e la sveglia molto prima dell’inizio effettivo della manifestazione. Dopo tre lunghe ore,Stani è sceso in acqua per effettuare il periodo di riscaldamento dove,nonostante la presenza di quasi duecento atleti che sfrecciavano avanti e indietro e la conseguente impossibilità di muoversi liberamente, ha perfezionato ulteriormente la parte tecnica della gara già molto preparata in settimana: partenza,virata e bracciata. Alla fine del tempo di riscaldamento gli atleti si sono portati in camera di chiamata,e poco dopo il giudice pronuncia il nome del nostro “aurassino”. Stani si avvicina al blocco di partenza e carico di ambizioni e adrenalina aspetta il fischio di partenza. Dopo una partenza molto forte Stani si piazza subito nelle prime posizioni e dopo quattro vasche fatte quasi senza prender fiato, fa fermare il cronometro a 58”20. Grande soddisfazione per il D.T. Carlo Picconi e il nostro Stani Santangelo che dopo anni è il primo isolano a battere il muro del minuto in una manifestazione ufficiale e forse il primo a scendere sotto i 59”00. A fine gara Stani ci lascia le sue opinioni:

-Santangelo: Sono molto soddisfatto di questo risultato. E’ per me la dimostrazione che con la costanza e la determinazione i risultati sono alla portata di tutti. In solo un mese e mezzo effettivo di allenamenti , interrotti tra l’altro da noiosissime pause che hanno guastato la programmazione degli allenamenti, sono riuscito a limare un altro secondo sul mio miglior tempo. Ora penso già a domani quando riprenderò gli allenamenti in vista dei prossimi impegni,sia nel Salvamento dove ho come obbiettivo la qualifica agli assoluti che ho mancato per un soffio lo scorso anno,si nel nuoto quando il prossimo gennaio ci saranno i Trials regionale per puntare magari al tempo per i nazionali.
Santangelo in partenza
il video della gara:



Stani Santangelo insieme a Sara Iacono



mercoledì 27 novembre 2013

presentazione libro "Da zero a master" presso CN Posillipo

A  tutte le Spett. Società Sportive
>
>affiliate alla F.I.N. (FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO) - Comitato Regione 
CAMPANIA
>di tutte le Province : NAPOLI, SALERNO, CASERTA, AVELLINO, BENEVENTO
>
>A tutti i loro Presidenti  e/o Dirigenti Superiori
>
>A tutti i loro Responsabili  e/o  Tecnici Sportivi
>
>A tutti i loro Iscritti e/o  Tesserati
>
>
>
>Gentilissimi,
>
>    siamo felici di annunciare che il prossimo mercoledì 27 novembre  
>2013  alle ore 18,00  presso i saloni del Circolo Nautico Posillipo -  
>Via Posillipo n.5 in  Napoli,  si terrà la Presentazione del nostro  
>libro "DA Zero a Master".Il libro della Virata Veloce Bavaro.
>
>In allegato potete scaricare la locandina - invito, per l'ingresso gratuito.
>
>  (è gradito un cenno di adesione, per stabilire i posti in sala)
>
>
>Attraverso il filo conduttore del libro verranno trattati il vero  
>significato del Mondo Master nel Nuoto, ed il suo rapporto con il  
>contesto sociale e sportivo attuale; verrà ricordato come il Movimento  
>Master è nato nei circoli sportivi napoletani di tradizione, come poi   
>esso si è sviluppato e articolato in pochi decenni e quali benefici  
>esso ha portato nella Società italiana. Quali stimoli positivi può  
>ancora portare e quali spinte innovative questo mondo è ancora in  
>grado di produrre nel nuoto e in campo sportivo.
>In questo indelebile solco già tracciato, denso di storia e di  
>tradizione sportiva napoletana, riteniamo si possa collocare la nostra  
>proposta di questa nuova virata a stile libero che da qualche anno  
>stiamo mettendo a punto presso la Piscina Ariete di Napoli.
>Nella circostanza verrà presentato ai presenti anche qualche breve  
>filmato della VVB (Virata Veloce Bavaro) allo scopo di illustrare i  
>vantaggi che questa innovativa tecnica può offrire.
>
>Alla serata sono state invitate a partecipare tutte le massime  
>Autorità del Comitato Regionale della  F.I.N.(Federazione Italiana  
>Nuoto)  e del C.O.N.I. - Campania.
>
>E' veramente con infinito piacere che desideriamo invitarVi  tutti a  
>questa serata che sentiamo nel nostro cuore come una festa non solo  
>del Nuoto Master a Napoli e in Campania, ma di tutti gli ambienti  
>sportivi e di benessere ad esso collegati.
>  Vi aspettiamo tutti , numerosi.
>
>Salvatore Bavaro e Claudio Manfredi
>
>
>P.S. per info tel.  081/5453402 Piscina Ariete
>              cell.  3294218711  S.Bavaro
>              cell.  3356073780  C.Manfredi

lunedì 25 novembre 2013

Ottimi risultati dei propaganda alla I Tappa Campioni Campani

Domenica 24 novembre, l’Auras Ischia ha preso parte alla I Tappa Campioni Campani, manifestazione propaganda riservata agli atleti nati dal 1998 al 2008, iscritti alle scuole nuoto affiliate alla Federazione Italiana Nuoto. Sono 6 gli aurassini partecipanti: Antonio Pilato, Alessandro Mazarra, Mattia Varchetta  , Andrea Porcaro, Katia Di Luigi e Fabio Varchetta, che accompagnati da Filippo Perrella, hanno preso parte ai 50 dorso e 50 rana che si sono svolti presso il Centro Sportivo di Portici. Nonostante la pioggia fortissima che ha allagato tutte le strade e il mare un po’ mosso, gli aurassini non si sono lasciati intimidire e sono partiti regolarmente alle 6.20 da Casamicciola, insieme alla squadra agonistica dell’Auras, che si recava a Caserta per i Campionati Regionali Assoluti.
Per quasi tutti questo è stato il primo anno di nuoto, e con un solo mese di scuola e di preparazione sono riusciti a presentarsi a una delle gare più importanti del settore propaganda.
Ottima Katia di Luigi 2004 che ha concluso in modo perfetto i 50 dorso in settima posizione con il tempo di 49”, a pochi decimi dal podio. Katia ha iniziato l’anno scorso a nuotare e con tanto impegno è riuscita  ad ottenere un sorprendente risultato.
Per tutti gli altri  ragazzi, questa è stata la prima gara a livello regionale, e nonostante   l inesperienza, sono riusciti a migliorare i propri personali, concludendo in buona posizione nella classifica finale.
Alla prossima manifestazione di nuoto, che si svolgerà a dicembre, con l’aiuto degli istruttori, si cercherà di coinvolgere quasi tutta la scuola nuoto dell’Auras, con l’obiettivo di creare una scuola nuoto competitiva, al fine di  migliorar il  settore  agonistico.

Invece per gli agonisti le prossime gare sono ai Campionati Italiani Assoluti a squadre che si svolgeranno al Foro Italico il 7-8 dicembre.

Il settore propaganda insieme a quello agonistico


domenica 24 novembre 2013

Auras a Caserta per i Regionali Assoluti

Domenica 24 novembre si sono svolti i campionati regionali assoluti ed esordienti presso la piscina “Stadio del nuoto “di Caserta. Da quest’anno ci sono stati dei cambiamenti del regolamento tecnico poiché lo sport del salvamento diventerà a breve una disciplina delle olimpiadi, quindi è stata rivista la regola della squalifica nel caso in cui venisse affondato il manichino. La nostra squadra isolana non poteva mancare a questa manifestazione, la prima del campionato 2013/2014 ; infatti si è presentata con ben 9 atleti che in questi giorni si sono duramente allenati: Penniello Giuseppe (’96), Santangelo Stanislao (’96), Vuolo Giuseppe (’97), Iacono Sara (’98), Bufo Marisa (’98), Lambitelli Alexandra (’99), Messina Valerio (’99), Mosca Arianna (’00) e Scotti Francesco (’01).è da notare che ci sono ancora altri aurassini che si stanno allenando per partecipare alle prossime gare, però non hanno potuto prendere parte a questa manifestazione-Per Marisa è stata la prima manifestazione nel mondo del salvamento. Francesco ha disputato la gara trasporto manichino nella categoria esordienti A. Francesco ha concluso la prova con un ottimo tempo di 49"8.Con molta grinta Francesco è riuscito ad ottenere una medaglia di argento suscitando molta felicità tra i suoi compagni di squadra dimostrando di poter competere con gli altri atleti. Successivamente anche Marisa Bufo è scesa in acqua per disputare la stessa gara. Marisa ,nonostante abbia provato pochissime volte a portare il manichino, è riuscita a concludere la gara con un buon tempo. Stessa cosa vale per la gara del trasporto manichino con pinne, che non è facile gestire la prima volta che si affronta in gara. Anche Alexandra, Arianna e Sara hanno partecipato a questa gara. Con molta determinazione hanno cercato di accorciare la distanza che separa loro dalla qualifica per i prossimi campionati italiani di categoria . Successivamente sono scesi in acqua Santangelo, Vuolo e Penniello che hanno visto i frutti del duro allenamento; infatti sono riusciti a migliorare i loro tempi personali. A seguire i nostri atleti si sono cimentati nella gara del trasporto manichino con pinne. Sara, Marisa, Arianna e Francesco hanno saputo gestire la gara concludendo con dei buoni piazzamenti. In particolare Stani e Alexandra si sono distinti: entrambi sono riusciti a qualificarsi per i campionati italiani di categoria e per un soffio Stani non si è qualificato per i campionati italiani assoluti. Successivamente gli aurassini hanno disputato le staffette. Nella staffetta 4x25 trasporto l’ Auras ha presentato sia la squadra maschile che femminile. Questo non accadeva da ben 3 anni. La squadra maschile composta da Santangelo, Vuolo,Penniello e Messina, partita con il rispettivo ordine, si è saputa distinguere e ha concluso con il tempo di 1'46’'00 migliorando i tempi individuali degli staffettisti. Stessa cosa vale per la squadra femminile composta da Alexandra,Sara,Marisa e Arianna. Concludendo con il tempo di 2’09”00. Purtroppo, a causa della riduzione dei collegamenti marittimi tra napoli e ischia, la nostra squadra ha dovuto urgentemente lasciare la piscina per poter prendere il traghetto delle 16.30 da napoli per non rischiare di rimanere sulla terra ferma. Consapevoli di poter migliorare ancora gli aurassini non demordono e già da lunedi ricominciano ad allenarsi in vista dei prossimi campionati italiani assoluti a squadre che si terranno presso la piscina del foro italico di Roma il prossimo 7 e 8 dicembre.




mercoledì 6 novembre 2013

Piscina chiusa per motivi tecnici

Avviso per tutti i soci dell'Auras: 
la piscina comunale giovedi 7 novembre 
rimarrà chiusa per motivi tecnici

giovedì 10 ottobre 2013

Vi aspettiamo il Lunedì e Giovedì!!!

Vi aspettiamo il Lunedì e Giovedì 
dalle 9.00 alle 21.30

  • Scuola nuoto per bambini ed adulti
  • Settore Propaganda
  • Settore Agonistico
  • Settore Master
  • Brevetti Assistente Bagnanti
  • Nuoto Libero
  • Acquagym 


Le attività del progetto Acqua+:
Orari Acquagym (con Francesca):
Lunedì e Giovedì:8.40-11.00-12.00-17.00
Martedì e Sabato:9.15 -10.30-12.00-17.00


Le attività dell'Auras:
Orari Acquagym (con Francesca):
Lunedì e Giovedì:20.30
Orari Scuola Nuoto:
Lunedì e Giovedì:14.00-14.45-15.30-16.15-17.00-17.45-18.30-19.15-20.00-20.45
Nuoto Libero:
dalle 9.00 alle 21.30



mercoledì 2 ottobre 2013

Auras a Barcellona per il Catalanuya Rescue Festival!!!

Lo scorso 28 settembre l'Auras Ischia ha partecipato al Catalunya Rescue Festival 2013 presso la meravigliosa spiaggia di Castelldefels vicino Barcellona. la gara di salvamento a cui gli isolani hanno preso parte consisteva in prove oceaniche, ossia gare a mare, sia per la categoria assoluti e che per i bambini dai 6 ai 13 anni. Questo fa capire come in Spagna, il salvamento è una disciplina molto seguita. Nonostante a questo evento hanno preso parte molte squadre europee provenienti da Germania, Francia, Olanda, Inghilterra, Spagna e Svizzera la piccola squadra isolana si é saputa distinguere dalle altre squadre. La prima gara in programma è stata i 90 metri sprint( gara di corsa sulla spiaggia) Giuseppe Penniello ('96) e Raffaele Calabrese ('65)  hanno corso con molta determinazione. Giuseppe, in particolare, grazie al suo scatto è riuscito a qualificarsi per la finale.  Qui ha lottato per il podio fino alla fine  al photofinish è arrivato quinto. Grande emozione per lui e per tutta la squadra, poichè da tanto tempo un aurassino non entrava in finale in questa specialità. Subito dopo Giuseppe ha preso parte alla gara bandierine. Nonostante la stazza impressionante degli altri atleti Giuseppe ha preso diverse bandierine e non ha raggiunto la finale per pochissimo. Dopo una lunga pausa a causa di problemi tecnici, Raffaele è sceso in acqua per disputare la gara di corsa nuoto corsa, nonostante la presenza di numerose meduse giganti. Ottima prova dell' aurassino, che dopo essere entrato in finale ha chiuso la sua splendida prova in dodicesima posizione.  Subito dopo Filippo Perrella e Giuseppe Penniello hanno gareggiato nella staffetta salvataggio tavola, specialitá della squadra isolana in quanto vicecampione italiana allo scorso Rescue. Filippo con la sua frazione a nuoto è arrivato quinto alla boa; Dopo Giuseppe con la tavola ha recuperato una posizione e purtoppo al ritorno non sono riusciti a raggiungere la terza posizione , ma nonostante ció hanno ottenuto un ottimo quarto posto.   Nella gara con la canoa, a cui hanno preso parte Filippo e Giuseppe, i due aurassini hanno concluso rispettivamente in quinta e sesta posizione. Purtoppo Filippo all'ultima boa mentre lottava per la terza posizione è stato ostacolato da un'atleta(poi squalificato) che ha tagliato il percorso. L'aurassino alla boa ha perso ben4 posizioni .  L'ultima gara per l'Auras è stata la tavola. Giuseppe ha fatto una partenza incredibile che lo ha portato subito in seconda posizione. Alla fine della gara Filippo e Giuseppe, stanchi della lunga e impegnativa giornata di gare hanno tagliato il traguardo rispettivamente in settima e ottava posizione. Dopo un di riposo i ragazzi, il giorno seguente hanno visitato la meravigliosa città di Barcellona. Va ricordato inoltre l' impegno degli aurassini sia nel gareggiare che aiutare gli atleti organizzatori. La sera prima della gara gli isolani scesi dall'hotel per una passeggiata, sul lungomare di castelldefels hanno incontrato la squadra che ha organizzato la manifestazione, impegnata nel sbrogliare le cime del campo gara. Dopo aver fatto conoscenza ed averci parlato un po gli aurassini nonostante l'ora non hanno esitato a dargli una mano. Nel corso delle gare gli atleti isolani sono entrati in contatto con tanti stranieri che si spera di riuscire a portarli nella nostra splendida isola. Ad accompagnare i ragazzi il dt Carlo Picconi insieme alla propria famiglia, Francesca, Andrea e Valentina e la sorella di Filippo, Maria Rosaria. I ragazzi dell'Auras al ritorno da Barcellona hanno fatto tappa a Montpellier, sede dei prossimi mondiali di salvamento e a Monte Carlo. Partecipare a campionati italiani e a gare internazionali permette agli aurassini, oltre che a conoscere tanta gente nuova,di acquisire nuove esperienze che saranno tramandate agli allievi della scuola nuoto.  Infatti il settore agonistico per andare avanti ed ottenere i risultati raggiunti ha bisogno di una buona scuola nuoto, la base su cui si fonda tutto il movimento. Come apre la piscina, speriamo per meta ottobre, vi aspettiamo il Lunedì e Giovedì.
Gli Aurassini a Monte Carlo

Perrella, Calabrese e Penniello
Filippo Perrella sulla canoa
Giuseppe Penniello nella gara Bandierine

Prima della gara con tavola
Raffaele Calabrese nella corsa nuoto corsa

sabato 24 agosto 2013

Match Race “Meteor”

Match Race “Meteor”
Lunedi 26/08-Mercoledi 28/08
Divisione Gruppi e squadre
Gruppo A (Lunedì)
Gruppo B (Mercoledì)
Alexandra L-Alessandro C-Antonio M-Simone
Alexandra L-Miriam-Carina-Francesco
Giuseppe P-Francesca C-Mariette-Francesco S
Giuseppe P-Andrea-Arianna-Gaetano
Giuseppe V-Antonio C-Antonio T.
Giuseppe V-Riccardo-Giuseppe-Alessandro M
Filippo P-Rosita-Lucrezia
Filippo P-Roberta-Lorenzo

Orari
Lunedì ore 9.3012.00/16.00-18.30
Mercoledì ore 9.30-12.00/16.00-18.30

Per tutti i soci dell’Auras:
Festa del Mare, Mercoledi 28/08 alle ore 20.00 presso la base nautica di San Pietro.

Per info:
3355381185 Filippo

auras@libero.it



mercoledì 14 agosto 2013

IV Edizione Notte Bianca dello Sport



Sabato 17 agosto il Centro Sportivo Barano organizza la IV edizione della notte bianca dello sport.

Oltre i tornei di calcio, calcio a cinque, calcetto, pallavolo, badminton, ping pong, basket, tennis, che si svolgeranno al Centro Sportivo Barano, nel pomeriggio di sabato 17 si svolgeranno i sport acquatici presso la spiaggia libera dei Maronti (vicino l'hotel La Gondola). Lo scorso anno è stato il primo in cui l'Auras è entrata a far parte della notte bianca dello sport. Questo è un modo per pubblicizzare le splendide attività che  l'Auras svolge ogni anno sia in inverno con il nuoto e il salvamento sia in estate con la vela. Come novità troviamo il match race che aprirà il pomeriggio sportivo ai maronti. La vela è uno sport poco seguito, ma sa suscitare molte emozioni soprattutto a chi lo pratica.


Programma Gare delle attività Auras:
Venerdi 16 agosto:
20.00 Qualificazioni Badminton presso il Centro Sportivo Barano

Sabato 17 agosto:
15.00 Match Race con i meteor (imbarcazioni di 6 metri con equipaggi da 3

persone)

16.30 Gara di Nuoto (percorso di circa 400 metri, si parte da riva, si girano due boe e si ritorna a terra)

17.00 Gara con le canoe Triple (Gare a squadre tra canoe di 3 posti ciascuna)

17.30 Staffetta Salvataggio Tavola (primo staffettista nuota, il secondo lo raggiunge con la tavola e ritornano insieme)

21.00 Finali Badminton presso il Centro Sportivo Barano

Moduli Iscrizione:
tornei a squadre https://docs.google.com/file/d/0B4iWNhCIvZz1VDQxT2ZXSVlJYWM/edit?usp=sharing
individuali: https://docs.google.com/file/d/0B4iWNhCIvZz1RW5JQ20xX240MFU/edit?usp=sharing

Segui l'evento su FB: https://www.facebook.com/events/492634444154750/?fref=ts

mercoledì 10 luglio 2013

AURAS: UN RESCUE CHE ENTRERA' NELLA STORIA

Tra Domenica 30 giugno a Martedi 2 Luglio si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti di nuoto per salvamento presso  la Piscina "Gianni Gambi" di Ravenna  e presso lo stabilimento balneare “Oba Oba” di Cervia per le prove in mare. Come da tradizione anche l’Auras  ha partecipato al “Rescue”, la manifestazione più importante di tutto l’anno che fa da chiusura ad un anno ricco di prove sia in mare che in piscina. A queste prove vi partecipano gli atleti più forti provenienti da tutta Italia tra i quali anche atleti della Nazionale e professionisti di questa specialità . La squadra isolana si è presentata con soli quattro atleti: Filippo Perrella (’91), Giuseppe Penniello (’96), Stani Santangelo (’96) e Giuseppe Vuolo (’97). Questo è stato uno degli anni tra i più ricchi di risultati. Accompagnati dal loro allenatore Carlo Picconi, neopadre per la seconda volta, gli aurassini si sono recati presso la piscina di Ravenna con un autobus privato insieme alle altre squadre di Napoli. Poiché l’ inizio delle gare era stato programmato per le 17.00 della domenica, è stato scelto di partire molto presto la mattina per cercare di arrivare entro le 16.30, orario previsto per il riscaldamento. Sembrava quasi impossibile ma, le squadre partenopee sono riuscite ad arrivare in perfetto orario. Dopo il riscaldamento erano tutti pronti a gareggiare. La squadra isolana, nonostante si fosse svegliata alle 5 del mattino ha iniziato la sua avventura nel “Rescue” con Stani Santangelo che ha disputato la gara del trasporto manichino con pinne mt 100. Dopo aver effettuato una prova perfetta tocca il muro con il super tempo di 1’02” classificandosi tra i trenta atleti più forti in questa specialità. Subito dopo la squadra isolana è scesa in acqua con la staffetta mista, il primo atleta esegue 50mt stile, il secondo 50mt pinne, il terzo 50mt torpedo e il quarto traina il terzo con le pinne. Nonostante abbiano concluso la prova sotto il muro dei 2 minuti la squadra isolana è stata squalificata per cambio irregolare tra il terzo e il quarto staffettista. Questa è stata l’ultima gara in programma per la domenica. Dopo un meritato riposo il giorno dopo l’Auras ha continuato a disputare le prove in piscina. Vuolo e Santangelo sono scesi in acqua per la gara del trasporto manichino mentre  Penniello e Vuolo nella gara del trasporto manichino con pinne e torpedo hanno confermato i loro tempi migliorati rispetto allo scorso anno nella stessa piscina. Stessa cosa per Santangelo che ha disputato per la prima volta ai campionati italiani assoluti la gara del Superlife. Successivamente la squadra isolana ha preso parte alla staffetta manichino. Dopo che tutti i componenti hanno completato la propria frazione, Penniello , ultimo frazionista, chiude la prova con il tempo di 1’41” nuovo record per la squadra isolana in vasca da 50mt. Nel pomeriggio gli atleti si sono spostati a Cervia per disputare le prove in mare. Nonostante il ritardo dovuto al traffico Vuolo, il primo in programma a gareggiare, riesce a disputare la gara di bandierine, sua specialità. Dopo numerose alzate al fianco di Diego Guglar campione in questa specialità e atleta della nazionale, Vuolo riesce ad arrivare in finale e nonostante sia uno dei più piccoli riesce a classificarsi al dodicesimo posto dietro ad atleti fortissimi.  In seguito Filippo Perrella e Stani Santangelo hanno disputato la staffetta salvataggio tavola. Le condizioni del mare erano loro favorevoli rispetto allo scorso anno. I numerosi specifici allenamenti per questa disciplina effettuati negli ultimi due mesi hanno permesso ai due atleti di credere fino alla fine ad un ottimo piazzamento Dopo una eliminatoria e una finale  perfetta sono riusciti a realizzare il loro sogno diventando vicecampioni nazionali di questa specialità, ricevendo i complimenti anche dal presidente della FIN sezione salvamento. Dopo una serata in festa gli aurassini si sono riposati per l’ultima giornata della manifestazione. Il giorno seguente Giuseppe Penniello e Filippo Perrella erano carichi per disputare la gara con tavola. I due erano capitati nella stessa batteria con gli atleti più forti del salvamento e la qualificazione in finale aperta a sole 6 persone su ventuno era quasi impossibile. Nonostante ciò Penniello riesce a stare dietro al gruppo di testa e si qualifica quarto nella finale così come Filippo che arriva sesto. Dopo pochissimo tempo i due aurassini sono scesi di nuovo in mare per effettuare la finale. Questa è stata la prima finale per Penniello ai Campionati italiani assoluti in quanto nei precedenti anni non è riuscito nell’impresa. Perrella si classifica decimo mentre Penniello non ha saputo giostrare bene le forze e non è riuscito ad arrivare ai piedi del podio come sperava, classificandosi 17°. Subito dopo la squadra isolana ha effettuato l’ultima gara del Rescue: la staffetta torpedo. Questa gara, basata sul nuoto non è la specialità dell’auras. Nonostante ciò dopo che Stani è arrivato alla boa Vuolo lo ha recuperato con le pinne e il torpedo ed è giunto verso riva, fino a dove si riusciva a toccare, (oltre 50mt da riva) dove Filippo e Giuseppe lo hanno trascinato  fino al traguardo. Dopo una prova perfetta l’Auras riesce a qualificarsi per la finale A risultato mai ottenuto dalla squadra. Dopo aver disputato una gara ancora più perfetta della eliminatoria precedente gli aurassini concludono in settima posizione. Subito dopo sono avvenute le premiazioni di Filippo e Stani tra la gioia degli altri compagni di squadra e gli altri atleti delle squadre campane.  Questo è stato uno dei rescue con più risultati importanti di sempre. Infatti tutti gli aurassini sono riusciti ad entrare in almeno due finali italiane assolute e mai nessuna staffetta dell'Auras era riuscita a salire sul podio ai Campionati Italiani Assoluti. Senza dubbio molto soddisfatto il dt Carlo Picconi, per i risultati dei propri atleti.

venerdì 5 luglio 2013

Santangelo e Perrella VICE CAMPIONI ITALIANI!!!!!

Nei giorni dal 30 giugno al 2 luglio a Ravenna e a Cervia si sono svolti i campionati italiani assoluti di salvamento denominati “Rescue”. Questa manifestazione è il capitolo finale della stagione agonistica, che comprende in soli 3 giorni tutte le prove sia in piscina che a mare. La manifestazione, a cui potevano partecipare solo le società qualificatesi precedentemente, si è conclusa con l'assegnazione dei titoli italiani assoluti e dello "Scudetto nazionale per società". Sebbene le gare in piscina e le altre prove in mare siano andate più che bene, la gara in cui gli aurassini si sono contraddistinti, è stata la staffetta "Salvataggio Tavola". Questa prova,è costituita da una frazione a nuoto,effettuata dal primo staffettista che toccando una boa posta a 120m da riva, da il via al secondo staffettista che con la tavola lo raggiunge per poi tornare insieme con la tavola. Già lo scorso anno gli aurassini Santangelo Stanislao e Perrella Filippo sfiorarono la finale A (primi 8 classificati), e vincendo la finale B si classificarono al 9° posto assoluto con non poco rammarico.
Dunque, dopo la prova dello scorso anno i nostri due Isolani, si sono concentrati molto in questa gara, in particolare negli allenamenti; infatti appena conclusi gli impegni scolastici, Santangelo, ha subito iniziato,in quanto primo frazionista, ad effettuare due sedute di allenamento di nuoto al giorno più tre sedute in palestra a settimana per migliorare la nuotata ed aumentarne la potenza. Invece Perrella si è impegnato in dure sessioni di allenamento con la Tavola, che effettuava, con grande forza d’animo, alle sette del mattino per via degli studi universitari. Oltre gli allenamenti individuali i due isolani nelle ultime due settimane si sono concentrati molto nel migliorare l’affinità e la sincronia sulla tavola, studiando tecniche e trucchi per evitare ogni errore e perdita di tempo. Inutile dire che anche fuori dalle competizioni i due ragazzi, nonostante la differenza di età, sono molto amici,fattore molto importante nelle prove di staffetta dove l’intesa fra gli staffettisti è parte fondamentale per la buona riuscita della prova. Questa gara è da sempre una delle staffette più dure del salvamento,in quanto richiede buon equilibrio sulla tavola in due, e le due frazioni individuali devono essere comunque di altissimo livello; è naturale dunque, che gli allenatori schierino atleti di grande qualità fisiche e tecniche; Fin dalle eliminatorie, i due aurassini si sono trovati di fronte le due squadre favorite per il podio: la Polizia di Stato (fiamme oro) plurimedagliata in questa prova e la sportiva Sturla squadra Genovese, tra le prime in Italia. Come al solito gli avversari dei nostri aurassini erano molto più grossi di loro, due dei quali della Nazionale. Tra i finalisti Santangelo era anche il più piccolo a prender parte alla prova.
Ciò nonostante,il D.T. Picconi consapevole del valore dei sui atleti, consiglia a Santangelo di affrontare la sua frazione con rabbia e determinazione, e, di fondamentale importanza, era arrivare sulla boa nelle prime due posizioni per puntare alla finale A. Stany sfruttando la scia di Simone Procaccia atleta della Polizia, campione del mondo ed ex primatista mondiale nella prova manichino con pinne, riesce ad arrivare a pochi secondi, ottenendo la agognata seconda posizione che sarà mantenuta anche da Perrella. Quindi Auras e Fiamme Oro in finale mentre Sturla, a podio due anni fa e quarta l’anno scorso, eliminata. Nella finale bisognava dare il massimo e non lasciarsi condizionare dalle qualità degli avversari. Bastava guardare lo sguardo dei due per capire che erano carichi e che avrebbero “sputato sangue” per ottenere l’obbiettivo tanto sognato.
Nonostante una corrente ed onde difficilissime, la stanchezza per le numerose gare effettuate durante la giornata, Stani riesce a non perdere molto sui suoi avversari, tra cui vi era anche Daniele Sanna ,uno dei nuotatori più forti in Italia. Vedendo la mano alzata del compagno Filippo parte per la sua frazione a tavola e in poco tempo riesce a recuperare un paio di posizioni, accorciando lo svantaggio sugli altri. Dopo una salita rapidissima di Stani alla boa, i due atleti sono partiti a tutta velocità verso l’arrivo sulla spiaggia, e con grande abilità e sfruttando ogni aiuto offertogli dal mare sono arrivati a terra, in seconda posizione ad un passo dai primi, tra le urla interminabili di Picconi,dei compagni di squadra e degli atleti amici di tutta la Campania.
Secondo posto Italiano per i nostri Isolani ,la Polizia è battuta, l’unica squadra in grado di stare avanti al duo blu-celeste è la “Rane Rosse” squadra composta da professionisti di questo sport e seconda ai recenti Campionati del Mondo svoltisi ad Adelaide in Australia.
Cosi l’Auras porta l’Isola d’Ischia per la terza volta sul podio agli Assoluti di salvamento: nel 2007 bronzo di Sarah Buono nella gara con canoa, nel 2010 sempre bronzo per Perrella nella gara con canoa, mentre quest’anno a sorprendere tutti è stato il duo Santangelo-Perrella con l’argento conquistato nella staffetta salvataggio tavola. A breve il resoconto delle altre gare e i commenti dei protagonisti.
Santangelo-Perrella (Auras), Sanna-Lentini (Rane Rosse), Procaccia-Ferrua (Fiamme Oro)
Filippo Perrella e Stani Santangelo

I due aurassini insieme al dt Carlo Picconi



i video della gara:
la Finale:


le eliminatorie:


giovedì 4 luglio 2013

Manuela De Vito ancora alla Capri-Napoli



Manuela De Vito ancora alla Capri-Napoli


Dopo aver concluso la stagione invernale di gare portando a termine l'Iron Master in piscina e aver contribuito alle vittorie della squadra nelle gare di salvamento, un'altra serie di avventure marine hanno avuto inizio per l'aurassina Manuela De Vito.
Il 27 giugno si è disputata la seconda edizione della Capri Napoli a staffetta. Quest'anno Manuela ha fatto parte di un team composto da 6 atleti: l'ex compagno di squadra Francesco Labruna, la coppia padre-figlio Francesco e Marco Lassandro, il sorrentino Agostino Guide e Federico Calvino, un veterano accompagnatore della famosa gara che quest'anno ha finalmente esordito in mare. Nonostante le condizioni meteo non eccellenti i sei nuotatori non hanno mai mollato, tenendo duro anche quando il maestrale ha messo loro le onde contro, quando il freddo li ha intirizziti, quando il sole li ha scottati, e hanno chiuso la gara in 9h37'.
Complice nell'impresa l'inesauribile Giuseppe Renella (altro atleta dell'Auras Ischia) che, imbarcato come supporter e fotografo, dopo 20 minuti di gara ha preso in mano il timone e ha tenuto una rotta eccellente senza mai distrarsi e seguendoci tutti fianco fianco.
Prossimi importanti appuntamenti in acque libere per la nostra Manuela, i C.I. di 2.5km e 5km che si terranno Scanno il 27 e 28 luglio.



martedì 25 giugno 2013

Da Giovedi 27 Giugno iniziano i corsi di scuola vela,canoa e windsurf presso la spiaggia dell' hotel "Casa Rosa" vicino S.Angelo. I corsi si terranno il martedi e il giovedi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Per info Auras@libero.it

lunedì 17 giugno 2013

Iscritti Auras Campionati Italiani Assoluti 2013

CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO - RESCUE NAZIONALE 2013
N.ATLETA (Iscrizioni atleta/Iscrizioni totali)GARATEMPOVASCA/CRONO
1
A.S.D. AURAS ISCHIA-
-
-
-
1 / 1
Staffetta manichino
N.T.
-
-
2 / 2
Staffetta mista
N.T.
-
-
3 / 3
Staffetta salvataggio tavola
N.T.
-
-
4 / 4
Staffetta torpedo acque libere
N.T.
-
2
PENNIELLO GIUSEPPE-
-
-
-
1 / 5
Manichino pinne e torpedo
01.11.00
50mt. / M
-
2 / 6
Gara con tavola
99.99.99
50mt. / A
-
3 / 7
Bandierine sulla spiaggia
00.00.02
50mt. / A
3
PERRELLA FILIPPO-
-
-
-
1 / 8
Gara con tavola
99.99.99
50mt. / A
4
SANTANGELO STANISLAO-
-
-
-
1 / 9
Trasporto manichino
00.40.00
50mt. / M
-
2 / 10
Super lifesaver
02.39.50
50mt. / M
-
3 / 11
Manichino pinne mt.100
01.04.21
50mt. / A
5
VUOLO GIUSEPPE-
-
-
-
1 / 12
Trasporto manichino
00.40.57
50mt. / A
-
2 / 13
Manichino pinne e torpedo
01.06.50
50mt. / M
-
3 / 14
Bandierine sulla spiaggia
00.00.02
50mt. / A

lunedì 10 giugno 2013

Foto e Video Trofei Isola d'Ischia 2013

la playlist del Rescue Nazionale Master
http://www.youtube.com/playlist?list=PL0QnMtqpz2TYJ4RbY8z8Qo0_gC1eFJGuP

le foto di sabato e domenica:
https://plus.google.com/photos/100994411828254718871/albums/5877436038505403617
https://plus.google.com/photos/100994411828254718871/albums/5880053719101056753

le foto dei regionali di domenica 19 maggio
https://plus.google.com/photos/100994411828254718871/albums/5880008500787599889

A breve i video del trofeo Nazionale Assoluto


Aurassini fino a Viareggio senza gareggiare...

Il fine settimana del 24, 25 e 26 maggio i cinque aurassini Stani Santangelo, Giuseppe Penniello, Giuseppe Vuolo, Gianluigi Buono e Filippo Perrella si sono recati a Viareggio, precisamente a Torre del Lago, per i Campionati Italiani di salvamento. Nelle due giornate di gare il meteo non era per niente favorevole e già una settimana prima delle gare era stata diramata un allerta meteo per la toscana. Nella giornata di sabato, caratterizzata da vento fortissimo, pioggia e fulmini, il mare era veramente proibitivo e sicuramente sarebbero entrati in difficoltà anche i più esperti del settore; quindi gare sospese e tutto rinviato al pomeriggio. Nel pomeriggio il vento e il mare hanno iniziato a calmarsi, mentre la pioggia e il sole si alternavano a tratti. Sfortunatamente non si poteva scendere in acqua per via di un ordinanza emanata dalla capitaneria della zona quindi si è deciso di iniziare a fare la gara "Bandierine", l' unica  in programma sulla spiaggia. Dopo circa un ora e mezzo nonostante il buon tempo e il sole ancora alto, si è nuovamente deciso di sospendere le gare, rinviando tutto al giorno dopo. Domenica, il vento si è calmato e nonostante le onde fossero ancora alte era più che accessibile per tutti i ragazzi.  Purtroppo la federazione e in particolare coloro che montano i campi gara in acqua non avevano alcuna voglia di far gareggiare i ragazzi con la motivazione del mare agitato. Dopo oltre un ora di attesa sono riusciti a mettere una boa in acqua per la gara "corsa nuoto corsa". Per evitare problemi si e deciso di far iniziare prima i più grandi, quindi i seniores maschi. Nell'unica batteria partita è mancata la serietà degli atleti e approfittando del fatto che non ci fosse un giudice in acqua per via delle onde, la maggior parte di loro e tornata a riva senza girare la boa. Finita la gara, a peggiorare la situazione, un falso allarme di un finto annegato ha messo in allerta tutta la spiaggia. Quindi dopo la gara corsa nuoto corsa la federazione ha deciso di sospendere tutte le gare a mare per motivi di sicurezza. Finite le gare, tutti , anche i più piccoli, sono scesi in acqua con le tavole e a nuoto per farsi il bagno....  Nel frattempo si e continuato sulla spiaggia con la gara bandierine. Peccato per Vuolo (quarto l'anno scorso e terzo due anni fa) che dopo essersi qualificato con facilita per la finale, è stato eliminato ingiustamente, dopo aver preso la bandierine insieme ad un altro atleta; quindi sesto posto amaro per l'isolano. Benissimo anche Stani Santangelo  che nonostante non fosse la sua specialità é riuscito a conquistare un tredicesimo posto, importantissimo per la classifica di società. Purtroppo assente a queste gare il dt Carlo Picconi, rimasto ad Ischia per la nascita della figlia Valentina. Adesso la preparazione continua in vista dei campionati italiani assoluti, denominati Rescue, che si svolgeranno a Ravenna (gare in piscina) e a Cervia (gare a mare), nell'ultima settimana di giugno. Speriamo che nelle prossime occasioni la federazione si comporti un pò più seriamente, perché far spostare centinaia di persone e poi non farle gareggiare, non è corretto nei confronti degli atleti che hanno speso soldi e perso tempo negli allenamenti.

I cinque Aurassini

Santangelo, Penniello, Perrella, Buono e Vuolo

La tavola e le onde di domenica mattina

Penniello nella gara Bandierine


martedì 21 maggio 2013

Resoconto del Trofeo "Isola d'Ischia"

Per l’ottavo anno consecutivo, sabato 11 e domenica 12 maggio ad Ischia, si son tenute cinque manifestazioni di nuoto per salvamento organizzate dall Auras in collaborazione con il CRC della Fin, e con il patrocinio dei comuni di Ischia e Forio, dell' istituto di istruzione superiore “Cristofaro Mennella”, dello CSEN, e del parco Negombo. Queste le cinque manifestazioni che si sono volte nei due giorni di gare presso la piscina comunale e presso la baia di San Montano: Campionati Regionali Assoluti, Trofeo Oceanski, Trofeo Nazionale Assoluto, Rescue Nazionale Master e Memorial “Nello Picconi”.
L'Auras va benissimo in tutte le manifestazioni , al Trofeo Nazionale conquista il secondo posto dietro al Posillipo, al Rescue Nazionale Master quarta ad un passo dal podio mentre il memorial “Nello Picconi” combinata di gare master e agonisti è stato vinto dagli aurassini. Grandissima è stata la soddisfazione del tecnico Carlo Picconi e degli atleti isolani (ischitani e procidani) per la vittoria del Memorial. Le gare sono iniziate sabato mattina presso la piscina comunale di Ischia “F Ferrandino”, in occasione dei Campionati Regionali Assoluti e del Rescue Nazionale Master. Il cronometraggio era del tipo semiautomatico e grazie ai display posti in piscina è stato possibile conoscere i tempi dei ragazzi in diretta. Finite le gare in piscina circa 200 persone, tra atleti accompagnatori e tecnici si sono trasferiti al Negombo per le prove oceaniche. Quest'anno la baia del Negombo era veramente spettacolare e sicuramente dal punto di vista scenografico è una delle spiagge più belle d'Italia in grado di ospitare una manifestazione cosi importante. Inoltre il sole, il vento e le onde stile Hawaii hanno reso le gare più belle, interessanti ed imprevedibili. Nella baia di san montano sono state montate ben 14 boe, 9 per le staffette, 2 per il frangente, e 3 per la tavola e canoa; nonostante le difficili condizioni meteomarine il campo gara ha resistito alla perfezione e il gommone del'Auras é stato utilissimo per la giuria e per l'assistenza agli atleti.
Nelle gare oceaniche l’Auras è fortissima, stravince la gara con canoa nei maschi (Perrella, Fiorillo, Penniello, Vuolo e Santangelo) e conquista due triplette nella tavola maschi (Penniello, Santangelo e Perrella) e nella canoa Femmine (Iacono, Mosca e Lambitelli). Da evidenziare anche la vittoria di Perrella e Santangelo nella staffetta salvataggio tavola, già finalisti italiani assoluti nella specialità, e il bronzo di Vuolo nella gara Bandierine.Sul campo gara erano presenti il presidente della FIN salvamento (federazione italiana nuoto) Vincenzo Vittorioso e il consigliere regionale campano della FIN Alfonso Abate, entrambi sorpresi dall’organizzazione e dalla meravigliosa isola. Bisogna complimentarsi anche con i ragazzi del nautico che nei due giorni di gare hanno lavorato duramente sia in piscina che a mare per la buon riuscita del trofeo. Fondamentali nell'organizzazione e nel montaggio del campo gara anche i ragazzi dell'Auras, sempre pronti a dare una mano tra una gara e l'altra. Adesso uno dei prossimi obiettivi dell’Auras è quello di diventare un centro didattico nazionale per le gare oceaniche nel salvamento. Le gare non finiscono qui e questo finesettimana la squadra dell’Auras si trasferirà a Viareggio per i Campionati Italiani di Categoria.


Il presidente Vincenzo Vittorioso insieme a Carlo Picconi e Alfonso Abate

Filippo Perrella

Giuseppe Vuolo nella staffetta torpedo

Perrella e Santangelo nella salvataggio tavola

preparazione della gara frangente

lunedì 13 maggio 2013

Auras,auras e ancora auras la squadra isolana stradomina il trofeo nazionale

L'Auras seconda al trofeo nazionale assoluta e prima al Memorial "Nello Picconi"

Sabato 11 e domenica 12 maggio per l’ottavo anno consecutivo ad Ischia, nella splendida location del Negombo, baia di San Montano, si è tenuto il Trofeo Nazionale di salvamento “Isola d’Ischia” organizzato dall’Auras Ischia con la collabroazione del Comitato regionale Campania della FIN e con il patrocinio dei comuni di Ischia, Forio, del Istituto di Istruzione superiore “Cristofaro Mennella”, del parco Negombo e del comitato provinciale dello CSEN. Quest’anno le manifestazioni erano ben cinque: Trofeo Nazionale Assoluto, Rescue Nazionale Master, Trofeo Oceanski, Campionati Regionali Assoluti e Memorial “Nello Picconi”.
Al trofeo Nazionale l’Auras ha preso parte con una squadra non solo numerosa ma anche fortissima, forse la più forte di sempre. Non sono mancate le medaglie da parte degli isolani che a fine trofeo hanno portato a casa ben 12 medaglie di cui ben 6 del metallo più prezioso.
In questi due giorni di gare la baia di San Montano è stata resa ancor più spettacolare dal bel tempo e dalla presenza di onde e vento che hanno reso le gare più interessanti ed imprevedibili.
Nella gara con tavola non c’è storia, i quattro aurassini Giuseppe Vuolo, Giuseppe Penniello, Stani Santangelo e Filippo Perrella si qualificano abbondantemente per la finale.
In finale non sono mancate le sorprese e i tre aurassini, favoriti per la vittoria, Penniello, Santangelo e Perrella, decidono di spendere meno energie possibili, in vista delle staffette di dopo, mettendosi d’accordo su come gestire la gara. Sin dall’inizio hanno preso il controllo delle prime tre posizioni e arrivati a terra, hanno tagliato insieme il traguardo, quindi tripletta e primo posto assoluto ex aequo per i tre aurassini
Anche nella prova femminile,le atlete dell’auras si sono fatte valere, 10 posto per Sara Iacono che nonostante un stop dagli allenamenti,si conferma una avversaria temibile per chi aspira a ottimi risultati. Ottime anche le prove di Lambitelli Alexandra e Arianna Mosca che nonostante un solo mese di allenamenti con la tavola fanno ben sperare per i campionati italiani della prossima settimana.
Poco dopo si è svolta la staffetta salvataggio Tavola, composta da due frazionisti, uno che nuota fino ad una boa posta a 120 metri, e l’altro il soccorritore che con una tavola lo raggiunge, fa salire il primo staffettista e insieme tornano a terra. Sicuramente questa è una delle gare più belle nel salvamento. I due staffettisti dell’Auras erano Santangelo e Perrella, già finalisti italiani in questa specialità. Santangelo nella frazione di nuoto va benissimo e arriva alla boa con pochissimi secondi di ritardo dal Centro Ester e dal CN Posillipo, mentre Perrella sulla tavola subito inizia a recuperare i pochi secondi persi e arrivato alla boa, Santangelo sale sulla tavola in pochissimo tempo e i due nel ritorno superano senza alcun problema le due squadre che le precedevano nella fase iniziale della staffetta.
Dopo breve tempo è partita anche la staffetta torpedo, qui Santangelo era di nuovo il primo frazionista e nonostante le fatiche della gara appena terminata ha deciso di dare comunque il massimo, e con uno sprint spettacolare è stato il primo ad arrivare alla boa. Purtroppo il resto degli Aurassini Vuolo, Buono e Penniello non sono riusciti a mantenere il vantaggio e alla fine i quattro aurassini sono arrivati ad un passo dal podio
L’ultima gara è quella con canoa, qui dominio assoluto Auras, con la tripletta nelle femmine (1° Iacono Sara, 2° Mosca Arianna e 3° Lambitelli Alexandra), mentre nei maschi la gara con canoa viene vinta per la quarta volta su sei edizioni del trofeo, da Filippo Perrella, davanti ai suoi compagni di squadra Fiorillo, Penniello, Vuolo e Santangelo.
Nella gara con bandierine, gli aurassini non si fermano, e con Vuolo conquistano un’altra medaglia utile per la classifica di società; il giovane aurassino è arrivato terzo dietro a due mostri della specialità. Ottimo anche il risultato di Buono e Santangelo, rispettivamente 6° e 10°. per quanto riguarda le ragazze 14° Iacono e 10° Lambitelli.
In queste gare l’Auras ha dimostrato di esser fortissima nelle gare oceaniche, infatti non è per niente facile dominare 4 podi ad un trofeo nazionale assoluto.
Per quanto riguarda la gara nel frangente,prova che prevede circa 400 metri in mare contro onde,corrente e scontri tra bracciate, i i nostri aurassini si sono fatti valere e nonostante atleti molto più possenti fisicamente,Buono Gianluigi si classifica a metà classifica mentre Santangelo conquista un 12 posto,a conferma del miglioramento anche nel nuoto.
Da sottolineare anche la presenza nella squadra isolana di due procidani, Nicola Consalvo e Michele Scotto di Minico, entrambi sono entrati in squadra poco più di due mesi fa, e nonostante le difficoltà nel muoversi hanno preso parte a quasi tutti gli allenamenti, migliorando tantissimo nella varie specialità sia in piscina che a mare.
Alla fine l’Auras arriva seconda nella classifica per società, a pochissimi punti dal fortissimo CN Posillipo.Quest’anno è stato introdotto anche il Memorial “Nello Picconi”, trofeo che comprende sia le gare master che agonistiche. Con il secondo posto degli agonisti e con il quarto posto dei master, l’Auras ha vinto senza storia il Memorial, dimostrando di esser la miglior società unificando tutte le categorie. Tantissimi sono i complimenti ricevuti da Carlo Picconi, dt e presidente dell’Auras, per la buon riuscita del trofeo e per i risultati dei ragazzi isolani. Adesso le prossime gare sono domenica prossima ad Ischia presso la piscina comunale e presso la spiaggia di San Pietro, in occasione dei Campionati Regionali di salvamento, mentre la domenica successiva la squadra si trasferirà a Viareggio per prender parte ai campionati italiani di categoria. Presto altri articoli sui master, sui campionati regionali e sulla manifestazione in generale.
Perrella e Santangelo primi nella salvataggio tavola
Vuolo terzo a bandierine



Perrella Santangelo e Penniello all'arrivo nella gara con tavola

Lambitelli, Iacono e Mosca
Santangelo sulla canoa


L'Auras di Carlo Picconi vince il Memorial


Oro ex aequo Gara con Tavola Perrella Penniello e Santangelo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...