lunedì 13 maggio 2013

Auras,auras e ancora auras la squadra isolana stradomina il trofeo nazionale

L'Auras seconda al trofeo nazionale assoluta e prima al Memorial "Nello Picconi"

Sabato 11 e domenica 12 maggio per l’ottavo anno consecutivo ad Ischia, nella splendida location del Negombo, baia di San Montano, si è tenuto il Trofeo Nazionale di salvamento “Isola d’Ischia” organizzato dall’Auras Ischia con la collabroazione del Comitato regionale Campania della FIN e con il patrocinio dei comuni di Ischia, Forio, del Istituto di Istruzione superiore “Cristofaro Mennella”, del parco Negombo e del comitato provinciale dello CSEN. Quest’anno le manifestazioni erano ben cinque: Trofeo Nazionale Assoluto, Rescue Nazionale Master, Trofeo Oceanski, Campionati Regionali Assoluti e Memorial “Nello Picconi”.
Al trofeo Nazionale l’Auras ha preso parte con una squadra non solo numerosa ma anche fortissima, forse la più forte di sempre. Non sono mancate le medaglie da parte degli isolani che a fine trofeo hanno portato a casa ben 12 medaglie di cui ben 6 del metallo più prezioso.
In questi due giorni di gare la baia di San Montano è stata resa ancor più spettacolare dal bel tempo e dalla presenza di onde e vento che hanno reso le gare più interessanti ed imprevedibili.
Nella gara con tavola non c’è storia, i quattro aurassini Giuseppe Vuolo, Giuseppe Penniello, Stani Santangelo e Filippo Perrella si qualificano abbondantemente per la finale.
In finale non sono mancate le sorprese e i tre aurassini, favoriti per la vittoria, Penniello, Santangelo e Perrella, decidono di spendere meno energie possibili, in vista delle staffette di dopo, mettendosi d’accordo su come gestire la gara. Sin dall’inizio hanno preso il controllo delle prime tre posizioni e arrivati a terra, hanno tagliato insieme il traguardo, quindi tripletta e primo posto assoluto ex aequo per i tre aurassini
Anche nella prova femminile,le atlete dell’auras si sono fatte valere, 10 posto per Sara Iacono che nonostante un stop dagli allenamenti,si conferma una avversaria temibile per chi aspira a ottimi risultati. Ottime anche le prove di Lambitelli Alexandra e Arianna Mosca che nonostante un solo mese di allenamenti con la tavola fanno ben sperare per i campionati italiani della prossima settimana.
Poco dopo si è svolta la staffetta salvataggio Tavola, composta da due frazionisti, uno che nuota fino ad una boa posta a 120 metri, e l’altro il soccorritore che con una tavola lo raggiunge, fa salire il primo staffettista e insieme tornano a terra. Sicuramente questa è una delle gare più belle nel salvamento. I due staffettisti dell’Auras erano Santangelo e Perrella, già finalisti italiani in questa specialità. Santangelo nella frazione di nuoto va benissimo e arriva alla boa con pochissimi secondi di ritardo dal Centro Ester e dal CN Posillipo, mentre Perrella sulla tavola subito inizia a recuperare i pochi secondi persi e arrivato alla boa, Santangelo sale sulla tavola in pochissimo tempo e i due nel ritorno superano senza alcun problema le due squadre che le precedevano nella fase iniziale della staffetta.
Dopo breve tempo è partita anche la staffetta torpedo, qui Santangelo era di nuovo il primo frazionista e nonostante le fatiche della gara appena terminata ha deciso di dare comunque il massimo, e con uno sprint spettacolare è stato il primo ad arrivare alla boa. Purtroppo il resto degli Aurassini Vuolo, Buono e Penniello non sono riusciti a mantenere il vantaggio e alla fine i quattro aurassini sono arrivati ad un passo dal podio
L’ultima gara è quella con canoa, qui dominio assoluto Auras, con la tripletta nelle femmine (1° Iacono Sara, 2° Mosca Arianna e 3° Lambitelli Alexandra), mentre nei maschi la gara con canoa viene vinta per la quarta volta su sei edizioni del trofeo, da Filippo Perrella, davanti ai suoi compagni di squadra Fiorillo, Penniello, Vuolo e Santangelo.
Nella gara con bandierine, gli aurassini non si fermano, e con Vuolo conquistano un’altra medaglia utile per la classifica di società; il giovane aurassino è arrivato terzo dietro a due mostri della specialità. Ottimo anche il risultato di Buono e Santangelo, rispettivamente 6° e 10°. per quanto riguarda le ragazze 14° Iacono e 10° Lambitelli.
In queste gare l’Auras ha dimostrato di esser fortissima nelle gare oceaniche, infatti non è per niente facile dominare 4 podi ad un trofeo nazionale assoluto.
Per quanto riguarda la gara nel frangente,prova che prevede circa 400 metri in mare contro onde,corrente e scontri tra bracciate, i i nostri aurassini si sono fatti valere e nonostante atleti molto più possenti fisicamente,Buono Gianluigi si classifica a metà classifica mentre Santangelo conquista un 12 posto,a conferma del miglioramento anche nel nuoto.
Da sottolineare anche la presenza nella squadra isolana di due procidani, Nicola Consalvo e Michele Scotto di Minico, entrambi sono entrati in squadra poco più di due mesi fa, e nonostante le difficoltà nel muoversi hanno preso parte a quasi tutti gli allenamenti, migliorando tantissimo nella varie specialità sia in piscina che a mare.
Alla fine l’Auras arriva seconda nella classifica per società, a pochissimi punti dal fortissimo CN Posillipo.Quest’anno è stato introdotto anche il Memorial “Nello Picconi”, trofeo che comprende sia le gare master che agonistiche. Con il secondo posto degli agonisti e con il quarto posto dei master, l’Auras ha vinto senza storia il Memorial, dimostrando di esser la miglior società unificando tutte le categorie. Tantissimi sono i complimenti ricevuti da Carlo Picconi, dt e presidente dell’Auras, per la buon riuscita del trofeo e per i risultati dei ragazzi isolani. Adesso le prossime gare sono domenica prossima ad Ischia presso la piscina comunale e presso la spiaggia di San Pietro, in occasione dei Campionati Regionali di salvamento, mentre la domenica successiva la squadra si trasferirà a Viareggio per prender parte ai campionati italiani di categoria. Presto altri articoli sui master, sui campionati regionali e sulla manifestazione in generale.
Perrella e Santangelo primi nella salvataggio tavola
Vuolo terzo a bandierine



Perrella Santangelo e Penniello all'arrivo nella gara con tavola

Lambitelli, Iacono e Mosca
Santangelo sulla canoa


L'Auras di Carlo Picconi vince il Memorial


Oro ex aequo Gara con Tavola Perrella Penniello e Santangelo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...