mercoledì 18 luglio 2012

RESCUE AURAS: Prove in piscina più che soddisfacenti

Sara Iacono nella gara Trasporto Manichino


Sabato mattina gli atleti dell’Auras, seguiti dal dt Carlo Picconi, sono partiti in direzione di Ravenna, sede dei Campionati Italiani Assoluti di salvamento, denominati più semplicemente “Rescue”. Questa manifestazione è riservata alle società e agli atleti che nell’anno in corso si sono qualificati. Gli isolani, in confronto agli avversari, sono giovanissimi, e già partecipare a queste gare significa molto. La mattina dopo, non essendoci gare gli aurassini ne hanno approfittato per riposarsi e per visitare la città di Ravenna, compresa la tomba di Dante. Dopo pranzo gli aurassini si sono trasferiti presso la piscina “Gianni Gambi” dal tetto movibile, quindi chiusa di inverno e aperta d’estate. Dopo il periodo di riscaldamento sono scesi in acqua Sara Iacono ’98, Stani Santangelo ’97 e Filippo Perrella ’91. La Iacono, all’esordio ai Campionati Italiani Assoluti, ha provato a portare per la prima volta il manichino a stile, e non è riuscita a migliorare il tempo, nonostante una buona gara dal punto di vista tecnico. Santangelo e Perrella sono partiti nella stessa batteria ed hanno concluso la gara, entrambi con il miglior personale, 41”98 e 42”94. Dopo un po’ di riposo Santangelo e la Iacono, insieme a Giuseppe Vuolo ’97 sono riscesi in acqua per la gara 100 metri Manichino con Pinne. Ottima la prova di Santangelo che conclude la gara con l’ottimo tempo di 1’04”42. Anche Vuolo aveva buone possibilità di far un buon tempo, ma purtroppo ai 50 metri gli è scivolato il manichino da mano. Le gare sono finite abbastanza presto, quindi gli atleti si sono spostati in albergo ed hanno provato i cambi presso la piccola piscina della struttura. Dopo, la cena, un gelato e una partita a ping pong e successivamente gli atleti isolani sono andati a letto presto, in vista del riscaldamento alle ore 7.00 del giorno dopo. Dopo il dovuto riscaldamento, Santangelo e Iacono alla terza gara in un giorno, e Vuolo e Giuseppe Penniello ‘97, hanno partecipato alla gara 100 metri “Manichino Pinne e Torpedo”. Sara è partita benissimo, ma sfortunatamente dopo l’aggancio il manichino si è girato, perché il torpedo è stato agganciato troppo sotto. Nonostante Penniello non fosse in buone condizioni fisiche, per via di un mal di pancia, è riuscito ad eguagliare il suo miglior tempo. Finite le prove individuali gli aurassini, hanno sciolto i muscoli, nella vasca riservata al riscaldamento, in vista della staffetta 4x25 manichino e 4x50 mista. Nella manichino gli aurassini non sono riusciti a migliorare il tempo ottenuto agli ultimi Campionati Italiani Assoluti, al Foro Italico. Invece nella staffetta mista gli aurassini sono scesi di ben 4”, rispetto all’anno scorso. Finite le gare in piscina, gli atleti dell’Auras, sono andati in albergo a riposarsi, prima delle gare oceaniche, che si sono svolte sul lungomare di Cervia. Domani il resoconto delle gare a mare.
La squadra dell'auras insieme alla mascotte Andrea

Giuseppe Vuolo e Stani Santangelo dopo la gara pinne
Il cambio nella staffetta mista - Filippo/Stani
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...