martedì 20 maggio 2014

Rescue Nazionale Master ad Ischia

Con le prove in piscina, si è chiuso domenica il Rescue Nazionale
Master, il campionato italiano di Salvamento per gli atleti non
professionisti over 25, organizzato dall'Auras Ischia (nelle persone
di Carlo Picconi e Filippo Perrella).
Per la prima volta la manifestazione è stata svolta sotto l'egida
dello CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), che per l'occasione
ha aperto la sezione Salvamento, affidandone l'organizzazione e la
responsabilità tecnica all'ex primatista italiano Andrea Longobardo.
Sette le gare svolte, quattro in piscina (Nuoto con Ostacoli,
Trasporto Manichino, Trasporto Manichino con Pinne, Traino Manichino
con Pinne e Torpedo) e tre in mare (Gara nel Frangente, Gara con la
Tavola, Bandierine sulla Spiaggia).
Hanno partecipato 84 atleti (record di affluenza) provenienti da otto
società di tutta Italia.
Tra i più giovani, si sono distinti Andrea Paoletti (SC Roma 70), ex
Nazionale Juniores ed autore di tre record italiani Master, ed
Alessandra Argento (SC Roma 70). Nella categoria M35, l'atleta di casa
Eddy Festuccia (Auras Ischia) ha vinto la combinata delle gare a mare,
chiudendo secondo nella sommatoria piscina più mare, dietro Iarno
Maramotti (VVF Reggio Emilia). Successo schiacciante invece per
l'altro aurassino Roberto Buonanno nella categoria M55. E, per la
prima volta, si è visto nelle gare in mare un esponente della
categoria M70, Guido Morelli (SC Roma 70). Auras Ischia protagonista
nelle staffette femminili, grazie soprattutto al successo nella
Staffetta Oceanica (nuoto+tavola+corsa).
Il titolo è stato vinto per la prima volta dallo SC Roma 70, secondi i
VVF Reggio Emilia, terzi ex aequo CN UISP Bologna e VVF Grosseto.
Ottimo quinto posto per la squadra di casa, migliore tra le squadre
campane.
foto di gruppo

campo gara

partenza nel frangente

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...